La Collina dei Ciliegi ®

La Collina dei Ciliegi in Cina

wp_3697299 0 comments
13Mag2016
0

Lo scorso 10 maggio, presso l’Auditorium Assolombardia Confindustria Milano Monza e Brianza, si è tenuta la presentazione della settima edizione del Rapporto Annuale “La Cina nel 2016: scenari e prospettive per le imprese” organizzato dalla Fondazione Italia Cina.

La ricerca realizzata dal CeSif, a cura di Filippo Fasulo e Alberto Rossi, si focalizza sull’analisi delle potenzialità  ancora inespresse del mercato cinese che rappresenta oggi una delle maggiori piazze con opportunità  di crescita e sviluppo soprattutto per le imprese italiane.
Costituita nel 2003 a Milano per volontà  del Presidente Cesare Romiti, la mission della Fondazione Italia Cina è quella di promuove gli scambi economici e culturali tra Italia e Cina, migliorare l’immagine della presenza italiana in Cina, realizzare un diverso posizionamento strategico delle realtà  imprenditoriali partenopee, promuove il Made in Italy e tutte le eccellenze che hanno reso celebre il nostro Paese all’estero.
Grazie alla sua ormai consolidata presenza sul mercato cinese, la Collina dei Ciliegi è stata selezionata dalla Fondazione come caso imprenditoriale di successo meritevole di essere inserito nello studio sopra menzionato ed approfondito, in occasione del convegno, con una testimonianza diretta del nostro Presidente Massimo Gianolli.


Durante il convegno è stata descritta la strategia che, a partire dal 2011, ha consentito a la Collina dei Ciliegi di sviluppare il mercato cinese, oggi per l’azienda il più rilevante a livello internazionale.
Gli elementi-chiave della strategia sono stati:

  • utilizzo dei fondi europei OCM Vino Promozione;
  • collaborazione con istituzioni e organismi nazionali –  Fondazione Italia Cina – e di diritto cinese come Yishang Wine Business Consulting;
  • attività  di co-branding con prestigiosi marchi del  Made in Italy come AC Milan, Brioni, Isaia, Tod’s, Max Mara;
  • inserimento in staff di un resident area manager italiano a Shanghai  e con perfetta conoscenza della lingua e della cultura cinese;
  • comunicazione sui media utilizzati in Cina (es. WeChat);
  • consulenze in ambito legale e commerciale grazie alla collaborazione con Studi Legali internazionali presenti in Cina;
  • collaborazioni con altre aziende italiane vitivinicole con l’obiettivo di “fare sistema” e promuovere prima di tutto l’italian style (es. Progetto Italian Wine & Style Promotionwww.iwsp.it);
  • utilizzo dello strumento del  factoring e dell’assicurazione crediti per il monitoraggio, l’affidamento, la copertura e la gestione dei crediti della clientela cinese (Generalfinance Spawww.generalfinance.it)

Attualmente la Collina dei Ciliegi è distribuita in 14 provincie: oltre che in metropoli come Shanghai, Pechino e Canton, ha infatti, portato l’eccellenza vinicola italiana anche nelle città  di seconda e terza fascia, ovvero in aree urbane da 3-5 milioni di abitanti in rapido sviluppo e con una rilevante crescita dei consumi.
Ringraziamo la Fondazione Italia Cina per l’opportunità .

In Category : Home, Landing pages, News