La Collina dei Ciliegi ®

La Collina dei Ciliegi si lega al progetto Ex Vinis

wp_3697299 0 comments
14Ott2015
0

Ecco il progetto spiegato dal suo ideatore: Gelasio Gaetani d’Aragona

Cosa

Da tempo cercavo un modo di sostenere le piccole e medie produzioni vinicole italiane di qualità. Tutte hanno gli stessi problemi: vendere il vino penetrando mercati anche lontani con masse critiche spesso insufficienti e costi eccessivi legati alla promozione sui mercati dei propri prodotti. E, da un differente punto di vista, sono gli stessi problemi affrontati dai distributori: come portare i consumatori finali a desiderare quei prodotti di qualità che non conoscono.

Come

L’idea è stata quella di sfruttare la mia persona, il mio nome, la mia conoscenza dei mercati, ma anche la mia notorietà nel mondo enologico, per mettere in luce e poter parlare delle cantine da me selezionate e dei loro prodotti. Lo farò tramite questo sito, dove è possibile acquistare le bottiglie per il piacere quotidiano, ma anche con eventi, degustazioni, incontri in Italia e all’estero per far conoscere realtà che meritano una maggior attenzione. Voglio raccontare a tutti le storie che sono dietro questi vini, la filosofia delle aziende, la passione che muove e sostiene uomini e donne, stagione per stagione, nel creare, come artisti, prodotti di eccellenza.

Dove

La selezione riguarda cantine di tutta Italia, dalle Alpi alla Sicilia, e voglio rivolgermi a mercati di tutto oil mondo, a partire da quelli asiatici, i più attraenti in termini di potenzialità, ma anche i più complessi per la mancanza di cultura del bere vino. Una bella sfida.

Perchè

In Italia abbiamo un patrimonio di eccellenze unico, dovuto alle differenze culturali, orografiche, geologiche, alla grande varietà di vitigni autoctoni del nostro Paese, ma anche al clima temperato, ideale. Tutto questi elementi, insieme, producono una miracolosa diversificazione di prodotti di altissima qualità anche spesso ad opera di piccole realtà produttive che in un momento di crisi come quello che stiamo attraversando rischiano di scomparire. È l’artigianato enologico italiano che mi interessa far conoscere, di grandi potenzialità, qualità, valore.

Quando

Subito. Siamo già in ritardo. La Francia, con la sua politica di promozione culturale e forte sostegno all’internazionalizzazione, è presente in maniera importante sui mercati mondiali già dagli anni ’70 ed è da tutti considerata la portatrice indiscussa della bandiera della qualità nel mondo del vino. L’Italia non è da meno: facciamoci conoscere al meglio.

In Category : News