La Collina dei Ciliegi ®

Primo riconoscimento per "il classico I"

wp_3697299 0 comments
27Lug2015
0

Che fosse buono, lo sapevamo. Che fosse molto buono, lo immaginavamo.

Che però potesse ricevere i primi riconoscimenti ufficiali a poche settimane dalla sua presentazione… Beh, questo va ben al di là delle nostre più rosee aspettative. Parliamo ovviamente del nostro “giovane” metodo classico, il classico I. Figlio di tre vitigni internazionali nati per essere spumantizzati, Pinot Noir, Pinot Meunier e Chardonnay. Il classico I, infatti, proprio in questi giorni ha ottenuto della Guida ViniBuoni d’Italia 2016 la sua prima “Golden Star”.

IMG_5567Ma procediamo con ordine.Watch movie online The Lego Batman Movie (2017)

Il nostro nuovo metodo classico, dopo i canonici 36 mesi sui lieviti e alcuni mesi di affinamento in bottiglia è stato ritenuto pronto per essere presentato al grande pubblico. Lo abbiamo fatto, in anteprima, durante il passato Vinitaly e via via a un pubblico sempre più ampio nei mesi passati. La giuria della Guida ViniBuoni d’Italia, però, è stata la prima commissione ufficiale a cui il vino è stata presentato. E, evidentemente, è anche piaciuto.

Nella serata di sabato 25 luglio, infatti, in quel di Buttrio (provincia di Udine), nella splendida cornice del parco della Villa di Toppo Florio, sono stati proclamati i vincitori delle Corone e delle Golden Star. E tra questi anche il nostro il classico I, inserito di diritto nella speciale selezione “Perlage Italia Metodo Classico”.

E se il buon giorno si vede dal mattino… Questo sarà solo il primo di una lunga serie di riconoscimenti che verranno assegnati al nostro vino. Noi ne siamo certi.

E nel frattempo il nostro “palma res” si aggiorna nuovamente. I premi Internazionali ricevuti sono ora 106

ViniBuoni d’Italia

La guida ViniBuoni d’Italia è una delle più prestigiose pubblicazioni enologiche italiane. Edita da Touring Editore, è curata da una coppia di giornalisti enologici che certo non ha bisogno di presentazioni: Mario Busso e Luigi Cremona.

  • 25 commissioni giudicanti.
  • 25 coordinatori regionali.
  • Oltre 25mila vini giudicati, provenienti da circa 7mila cantine.

Questi i numeri. Alla fine di un lungo lavoro di selezione, però, annualmente le aziende presentate nel volume realizzato sono circa 1.200. Quindi una “super selezione” di quelle che hanno intrapreso il percorso.

In Category : Landing pages